APRI GLI OCCHI E COMINCIA AD AMARE

di Elle Eloise

Un destino che non ha scelto e la vita che le scivola tra le mani: questa è Sara. Andare via è l’unica cosa che conta per lei, lontano, fuori dall’Italia, in un luogo che non le susciti brutti ricordi, privo di giudizi. Così, seduta al tavolo di un pub austriaco, i suoi occhi incontrano quelli verdi di Isaak, e si chiede com’è possibile che un ragazzo possa avere un sorriso così letale e un aspetto altrettanto attraente. Lui, di certo abituato ad avere qualsiasi ragazza, non una che ha mille piercing sulla faccia e il trucco pesante sugli occhi, soprannominata Calimero dagli amici. Eppure Isaak sembra leggerle dentro, riesce a farle sentire emozioni che Sara credeva sopite, impossibili da riprovare. Lui la fa sentire di nuovo viva e la trascina piano piano in un vortice di delicata passione e amore che le ridona speranza. Perché Sara ha un’anima e un corpo feriti, ma Isaak riesce a guardare oltre la patina che si è costruita, raggiungendo il suo vero io.

Un sentimento che infrange barriere apparentemente insuperabili, dove un ragazzo e una ragazza si incontrano, si capiscono, si cercano e provano insieme a unire le loro anime, per superare qualsiasi ostacolo. Quando la vita non fa che accoltellarti, allora dovrà essere qualcos’altro a salvarti: l’amore, quello vero.

Recensione:

Se cerco un ebook, copertina e titolo per me non esistono: vado direttamente all’estratto.

Intanto inizia con un pezzo dei Radiohead, How to desappear completely, e già guadagna dieci punti prima ancora di aver capito di che si tratta, e poi una ragazzina che viene scrutata di sottecchi, gettata in mezzo a gente che sembra uscita da una pubblicità del Mulino Bianco mentre lei è vestita di nero, con la frangia lilla e la faccia trafitta dai piercing, ma chi mai avrebbe potuto far innamorare?

E invece Apri gli occhi e comincia ad amare è una storia di vite distrutte, di una fuga da sé stessi che prima o poi dovrà pur finire, di personaggi complessi che l’autrice riesce a delineare con grande profondità.

 

“sono sopraffatta dalla paura, ma devo cominciare a rischiare se voglio finalmente vivere di nuovo.”

 

Forse per timore che la fragilità di Sara non fosse capita, certi concetti vengono ripetuti un po’ spesso, ma l’analisi dei personaggi è comunque ben fatta, profonda, accurata e sinceramente realistica.

Una storia che spacca il cuore e che riesce a dividere il lettore in tanti pezzi quanti sono i personaggi, perché anche se all’inizio siamo portati a schierarci con il punto di vista di Sara, più ci si addentra nella lettura e più è impossibile non essere legati da una forte empatia con ogni membro del suo gruppo di amici, perché quando si scava nel passato e nei sentimenti è sempre più difficile riuscire a distinguere con una linea netta ciò che è “giusto” da quello che non lo è.

Ognuno, a modo suo, ha le sue ragioni.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...